Blog Post

Ux e Ui design, l’evoluzione del campo del web design

Post Title

Con l’avvento del web 2.0 il web design ha subito un evoluzione non da poco che ha portato alla nascita di altre due branche del mestiere: UI e UX design.

UX acronimo di User Experience è composto da quell’insieme di processi atti ad accrescere la soddisfazione dell’utente migliorando l’usabilità di una pagina web, la sua facilità di utilizzo, l’intuitività e l’interazione.

Lo scopo finale è sempre e comunque quello di migliorare l’esperienza dell’utente, fornendogli esattamente ciò che desidera.

Un buon risultato viene raggiunto non solo attraverso il giusto accostamento di forme e colori, ma anche tramite contenuti accattivanti, call to action ben posizionate, fluidità di navigazione e facilità di comprensione dei processi.

L’UX designer è una figura multitasking che spazia tra design, marketing e project management e ha conoscenze basilari di sociologia, psicologia e scienze cognitive. Fornisce indicazioni chiare e precise agli altri reparti, per far sì che il prodotto finale sia quanto di più vicino possibile alle necessità ultime del cliente.

L’UI design (acronimo di User Interface design) è un sottoinsieme dell’UX design, che possiamo definire in tutto e per tutto la sua “anima visual”.

Il fine è quello di guidare l’utente all’interno della pagina, indicandogli con chiarezza e precisione dove può trovare ciò che cerca esclusivamente attraverso l’interfaccia.

L’UI designer infatti si occupa di tutto ciò che riguarda la parte visual e interattiva di un prodotto web, in primis l’interfaccia che si presenta all’utente e che rappresenta il primissimo impatto con il brand, e questo implica una conoscenza obbligatoria di brand design e/o front end development, mentre per altre è sufficiente essere esperti di graphic design.

Da questo punto di vista, la sua figura e quella del web designer si stanno lentamente fondendo e diventando un’unica mansione.

In conclusione possiamo affermare che hanno entrambe la stessa importanza in quanto se una pagina web è molto efficiente dal punto di vista dell’esperienza utente ma non è esteticamente gradevole con molta probabilità non è stato fatto un buon lavoro di UI design, mentre al contrario se una pagina è accattivante e ben costruita ma presenta evidenti problemi di navigazione allora è chiaro che manca alla base un processo di UX design.

Scegliere in quale delle due specializzarsi dipende un pò dalle proprie attitudini in quanto un individuo più creativo avrà sicuramente più interesse per l’UI, mentre una persona più volta all’analisi, alla ricerca, e al coordinamento troverà sicuramente più interessante intraprendere la strada dell’UX design, fermo restando che in ogni caso sono due branche che si completano a vicenda e quindi necessitano di essere curate sempre in egual misura.